• teaser1

     

  • teaser2
  • teaser3

amaci

Eque Azioni
un progetto elaborato e curato da Marina Zatta per

loggo soqquadro

 amaci INVITO

 

Spazio E.Co.Point

Via del Velodromo 77 – Roma

Evento inserito nella 11^ Giornata del Contemporaneo di  A.M.A.C.I.

Ass. Musei di Arte Contemporanea Italiani  http://www.amaci.org

 

Artisti partecipanti:

Alessio Brugnoli, Giovanni Mangiacapra, Gloria Tranchida.

Opening : Sabato 10 Ottobre ore 18:30

 

amaci composizione ricamo f 100x100 tec mista 2015 

 

Le nuove opere di Giovanni Mangiacapra, realizzate per la mostra Eque Azioni in esposizione a Roma dal 10 al 18 ottobre 2015, recano in sé una poetica dedicata alle tematiche ambientali e si esprimono con una particolare e decisa matericità.

I materiali usati, carte e cartoni riciclati, sono complementari al colore e la scelta di utilizzare il retro della tela li costringe in uno spazio simmetrico, esattamente tagliato a metà in senso verticale, che sviluppa una zona sinistra e una zona destra, una obbligatoria separazione che crea un dialogo distinto all’interno del quadro.

La narrazione complessiva si evolve nelle tre opere: la prima si esprime nel bi-cromatismo del bianco e oro fortemente delineati tra loro, sia nel contrasto che nella scansione precisa delle divisione geometrica. La parte sinistra del lavoro è totalmente invasa dall’oro che non lascia nessuno spazio a possibili “intrusioni” di altri colori e materia, mentre nella zona destra l’oro si delinea su un fondo bianco che esprime una maggiore luminosità. In questo lavoro l’artista non ricerca l’amalgama ma definisce con precisione il colore, gli spazi e la materia e il dialogo tra le diverse forze si fa contrasto.

La seconda opera distingue nelle due parti due diverse geometrie, volutamente imprecise, che si evolvono tra la forma rettangolare e spigolosa della zona sinistra e quella rotonda della destra che si distinguono nettamente non solo per la diversa scelta delle figure ma per il differente uso dello spazio, maggiormente piatto a sinistra e più voluminoso a destra, e per l’inserimento del colore, un netto e forte segno nella zona sinistra di un arancio carico, che reca in sé la decisione, la forza, dei colori caldi .

Questa evoluzione cromatica esplode nel terzo e ultimo lavoro, opera in cui il colore invade tutto lo spazio, sviluppandosi in geometrie squadrate che si contrappongono e integrano tra loro in un’esplosione di rossi e gialli, sottolineati da un sapiente uso del nero.  Mentre nelle prime due opere la distinzione creata dal legno divisorio del retro della tela è sottolineata nettamente dall’artista, che dipinge la cornice definendo con decisione lo spazio, in questo terzo lavoro la riquadratura è lasciata naturale, il legno grezzo viene appena ritoccato e, in questo modo, la cornice trasporta l’opera dalla complessità, dalla pienezza interna del lavoro nel campo della semplicità, dell’essenzialità, della scorrevolezza naturale della natura. 
Marina Zatta


Lo spazio espositivo E.Co.Point, focalizzato su tematiche ambientali e di eco sostenibilità, presenta la mostra Eque Azioni elaborata da Marina Zatta.

Ad ogni Azione corrisponde una Reazione uguale e contraria.

Questa nota legge della Fisica può essere utilizzata per tutte le relazioni degli esseri umani. Avere un atteggiamento violento equivale a ricevere ritorsioni violente dalla società; allo stesso modo violentare la Natura significa subirne le violente conseguenze. Disboscando una montagna non distruggiamo la “casetta Disneyana di Cip e Ciop” ma creiamo le valanghe di fango che seppelliranno le nostre case. Sotterrare i rifiuti tossici nelle Terra dei Fuochi porta sulle nostre tavole pomodori contaminati. L’espansione del buco dell’Ozono non inficia solo la sopravvivenza dell’Orso Polare, crea le basi per la distruzione degli Esseri Umani. Questo elenco è lungo, le Inique Azioni perpetrate dagli uomini che producono Terribili Reazioni della natura si estendono sempre di più. La natura non è buona né cattiva, non perdona né si vendica, semplicemente Esiste e si muove lungo un percorso che ha bisogno di equilibri costanti per creare Vita invece che Annientamento. Compiere Azioni Eque nei confronti del Pianeta  non è un gesto buono né altruista, è una strada inevitabile, ed egoista, che è indispensabile percorrere. E’ perfino illusorio pensare a questa necessità per un “futuro migliore dei nostri figli”, l’esigenza di Equi-Librare i nostri comportamenti, Librarsi nell’Equilibrio, è imprescindibile nel nostro presente, già ora noi siamo la morte dei nostri figli, non il loro futuro è in discussione, ma la loro presente quotidianità. Parlare del futuro è un messaggio subliminale per cui sembra che ci sia tempo per correre ai ripari, ma i nostri ripari sono già distrutti, quello che dobbiamo fare è ricostruire, per l’Oggi, non per il Domani.

amaci forme e spazi f 100x100 tec mista 2015    amaci composizione interni f 100x100 tec mista 2015

 

 

Location: E.Co. Point – Via del Velodromo 77 – Roma ( Metro A Arco di Travertino )

Orari di apertura giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00

Info: http://associazionesoqquadro.wordpress.com/This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  - cell. 333.7330045

logo

loggo-soqquadro   logo del gallo   logo Ramaglia  loghi-DoloresArt-Laboratory-e-Palazzo-Viti  logo cafeina     banca-etica1     logo Connessioni Culture Contemporanee     logo-facebook     

 

We have 26 guests and no members online