Eque Azioni

un progetto elaborato e curato da Marina Zatta per

 

http://associazionesoqquadro.wordpress.com/

 

 

10/18 Ottobre 2015

Spazio E.Co.Point

Via del Velodromo 77 – Roma

 

Evento inserito nella 11^ Giornata del Contemporaneo di  A.M.A.C.I.

Ass. Musei di Arte Contemporanea Italiani  http://www.amaci.org

 

Artisti partecipanti:

Alessio Brugnoli, Giovanni Mangiacapra,  Gloria Tranchida.

 

Opening : sabato 10 ottobre ore 18.30

 

Lo spazio espositivo E.Co.Point, focalizzato su tematiche ambientali e di eco sostenibilità, presenta la mostra Eque Azioni elaborata da Marina Zatta. 

 

Ad ogni Azione corrisponde una Reazione uguale e contraria.

Questa nota legge della Fisica può essere utilizzata per tutte le relazioni degli esseri umani. Avere un atteggiamento violento equivale a ricevere ritorsioni violente dalla società; allo stesso modo violentare la Natura significa subirne le violente conseguenze. Disboscando una montagna non distruggiamo la “casetta Disneyana di Cip e Ciop” ma creiamo le valanghe di fango che seppelliranno le nostre case. Sotterrare i rifiuti tossici nelle Terra dei Fuochi porta sulle nostre tavole pomodori contaminati. L’espansione del buco dell’Ozono non inficia solo la sopravvivenza dell’Orso Polare, crea le basi per la distruzione degli Esseri Umani. Questo elenco è lungo, le Inique Azioni perpetrate dagli uomini che producono Terribili Reazioni della natura si estendono sempre di più. La natura non è buona né cattiva, non perdona né si vendica, semplicemente Esiste e si muove lungo un percorso che ha bisogno di equilibri costanti per creare Vita invece che Annientamento. Compiere Azioni Eque nei confronti del Pianeta  non è un gesto buono né altruista, è una strada inevitabile, ed egoista, che è indispensabile percorrere. E’ perfino illusorio pensare a questa necessità per un “futuro migliore dei nostri figli”, l’esigenza di Equi-Librare i nostri comportamenti, Librarsi nell’Equilibrio, è imprescindibile nel nostro presente, già ora noi siamo la morte dei nostri figli, non il loro futuro è in discussione, ma la loro presente quotidianità. Parlare del futuro è un messaggio subliminale per cui sembra che ci sia tempo per correre ai ripari, ma i nostri ripari sono già distrutti, quello che dobbiamo fare è ricostruire, per l’Oggi, non per il Domani.

 

Location: E.Co. Point – Via del Velodromo 77 – Roma ( Metro A Arco di Travertino )

Orari di apertura giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00